loading...

lunedì 4 giugno 2018

Privacy violata su Facebook: ecco il link per scoprirlo e fare causa


Privacy violata su Facebook

Privacy violata su Facebook: 
ecco il link per scoprirlo e fare causa.

Scopri se sei stato spiato e i tuoi dati venduti ad aziende, in totale disprezzo della privacy, e magari fai causa, grazie al Codacons. In queste ore Facebook ha diffuso il link attraverso il quale gli iscritti al social network possono verificare se i propri dati e quelli dei propri amici siano stati utilizzati da Cambridge Analytica. Lo ricorda il Codacons che lo definisce “un passo fondamentale ai fini della class action promossa dal Codacons negli Stati Uniti a tutela degli utenti italiani”.

”Invitiamo tutti gli iscritti a Fb a collegarsi all’apposito link e accertare il proprio coinvolgimento nello scandalo Datagate – afferma il presidente Carlo Rienzi -chiunque risulterà ‘positivo’ alla verifica potrà aderire alla class action promossa dal Codacons e ottenere il risarcimento danni da Facebook per uso illecito dei dati personali”.
E' SUFFICIENTE CLICCARLO CON LA PROPRIA
PAGINA FACEBOOK APERTA
 Il link utile, ricorda l’associazione, è il seguente: https://www.facebook.com/help/1873665312923476?helpref=search&sr=1&query=cambridge

”Rivolgiamo un appello agli italiani affinché eseguano il test in questione, avvisando anche i propri amici di un eventuale coinvolgimento nello scandalo, e li invitiamo a contattarci immediatamente qualora dal sito Facebook risulti l’utilizzo dei loro dati da parte
 di Cambridge Analytica” 
– conclude Rienzi.

Il Codacons ha avviato la sua class action contro Facebook. L’ associazione dei consumatori, l’ unica al momento ad essersi mossa in questa direzione, ha deciso di lanciare negli Usa contro Facebook una class action in favore dei cittadini i cui dati sensibili siano stati utilizzati
 in violazione delle norme vigenti.

Le conseguenze per Facebook si fanno sempre più pesanti in seguito allo scandalo Cambridge Analytica. Dopo l’ apertura di un’ istruttoria su Facebook “per informazioni ingannevoli su raccolta e uso dati”, da parte dell’ Autorità Garante della Concorrenza, e dopo la presentazione di un esposto presso la Procura di Roma, il Codacons avvia la sua class action contro Facebook. L’ associazione dei consumatori, l’ unica al momento ad essersi mossa in questa direzione, ha deciso di lanciare negli Usa contro Facebook una class action in favore dei cittadini i cui dati sensibili siano stati utilizzati in violazione delle norme vigenti.

https://codacons.it/facebook-il-codacons-avvia-una-class-action-contro-facebook-previsti-risarcimenti/

Mentre Facebook cercava di diventare il servizio di social media dominante nel mondo, ha raggiunto accordi che consentono ai produttori di telefoni e altri dispositivi di accedere a una grande quantità di
 informazioni personali degli...


.
LEGGI ANCHE
GUADAGNA COL TUO BLOG

SE HAI DOMANDE COMMENTA SOTTO QUESTO POST
O CLICCA LA FOTO ED ENTRI NEL MIO SITO

http://cipiri.com/


Nessun commento:

Posta un commento

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari