mercoledì 29 ottobre 2014

LA SCOMPARSA DI NETLOG



Netlog chiude e traferisce i suoi utenti su twoo

Il famoso e controverso social network netlog ha chiuso dopo 10 anni di attività, era infatti stato lanciato un decennio fa nel 2004, e vantava una attiva e numerosa community italiana, anche se con un lento declino a seguito della rimozione dei gruppi.

Tutti gli account sono stati migrati al sito per incontri twoo, appena un utente tenta infatti di accedere al vecchio netlog viene automaticamente dirottato su twoo. Il sito twoo appare come una copia del noto badoo, altro sito per incontri, e come quest’ultimo ha molte funzionalità a pagamento tramite crediti acquistabili con carte di credito, prepagate, paypal o credito telefonico; come se non bastasse questo ad intristire il malcapitato ormai ex utente netlog, si aggiunge il fatto di non poter mandare messaggi se non si carica una foto riconoscibile del proprio volto (molti su netlog avevano un avatar) con conseguenza di essere impossibilitati a contattare i vecchi amici di netlog se non si accetta di fornire una foto. Il vecchio netlog aveva legato i suoi account a twoo ormai da tempo, ma era possibile non accettare di entrare a far parte di twoo, con la chiusura di netlog la migrazione è stata completa.


Avviso inoltre che twoo (come molti altri siti simili) è noto per lo spam selvaggio ed ostinato verso i contatti degli account che collegate (facebook, google+, hotmail).

Ebbene si , dopo la traumatizzante notizia della chiusura della chat istantanea di msn , ecco che arriva la non traumatizzante , e anzi , tanto attesa notizia che Netlog chiude i battenti. O meglio si trasforma migrando in toto , moderatori compresi sul nuovo portale : twoo . Un nuovo portale in cui iscriversi per spippettarsi di fronte a foto di palesi fake , dove organizzare webcam erotiche e magari un incontro. Si , ok , le stesse cose che succedevano già su netlog , forse avete ragione . Sta di fatto che dopo anni di " onorata carriera " Netlog termina la sua lenta agonia. Ovviamente aspettarsi che la direzione desse comunicazione di questo era troppo e i pochi utenti che ne sono a conoscenza lo sono venuti a sapere da una comunicazione non autorizzata del moderatore dell'unico gruppo superstite sul sito. I problemi adesso per i pochi sopravvissuti sono due : La perdita di tutti i dati e la migrazione coatta sul nuovo portale. Perchè si ,se siete iscritti in automatico e senza alcuna autorizzazione da parte vostra verrà prelevata la vostra foto profilo e verrà messa in un profilo nuovo sul portale twoo. Quanto tutto questo sia legale , non ci è dato saperlo visto che in più persone lo hanno domandato e nessuno ha dato risposte. Quindi se avete ancora un profilo su Netlog siate avvertiti del fatto che in automatico siete iscritti anche a Twoo. Io ne sono venuto a conoscenza perchè sulla mail personale ho ricevuto un avviso che un moderatore di twoo aveva bannato la mia foto profilo , foto che loro stesso hanno preso dal mio profilo Netlog e spostato. Coerenti eh ? ;)


Anche io ero iscritto dal 2010, ed ho anche conosciuto personalmente delle belle Persone
tramite quel sito ,
ma sicuramente vale sempre il Dio Denaro.
Per i nostalgici del Sito o per maggiori info sugli sviluppi
consiglio il LINK qui sotto , che tratta l' argomento in modo piu'
DETTAGLIATO

DA : http://lemiepaginevolanti-ancora.blogspot.it/search/label/Netlog




.

LEGGI TUTTO SULLE STAGIONI
METEOROLOGICHE
ED 
ASTRONOMICHE


SITO INTERNET
CHE SI PROPONE DI 
ESPANDERE
IL 
LAVORO CREATIVO


.





LE
IMAGO
DICONO
LA 
VERITA'







.
GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO




. Bookmark and Share .

mercoledì 22 ottobre 2014

STREGHINA


STREGHINA :

CIPIRI PORTAFORTUNA

SE TI PIACE

COPIA ED INCOLLA

SUL

TUO SITO/BLOG


.

CIPIRI PORTAFORTUNA
Copia e incolla il codice sul tuo sito/blog:

 


.
.

.
. Bookmark and Share .

giovedì 9 ottobre 2014

Led : nuova luce per illuminare il mondo


.


Nobel ai Led : nuova luce per illuminare il mondo

Nobel per la fisica agli inventori della luce a Led

Il premio Nobel per la fisica è stato assegnato a tre scienziati giapponesi: Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura per aver inventato il led a luce blu, che insieme ai già noti led a luce rossa e verde, ha permesso di ottenere led a luce bianca. La loro invenzione ha trovato un largo uso nella tecnologia di uso quotidiano e ha permesso un grande risparmio energetico. Con l’avvento del led è stato possibile avere lampade più efficienti e durevoli delle vecchie sorgenti di luce.

Negli anni novanta Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura hanno inventato dei semiconduttori capaci di produrre luce blu che ha rivoluzionato la tecnologia per l’illuminazione. Diodi capaci di produrre luce rossa e verde erano stati sviluppati da tempo, ma l’invenzione dei led a luce blu ha permesso di produrre luce bianca. Per trent’anni, prima dell’invenzione dei tre scienziati giapponesi, la comunità scientifica non era riuscita a produrre diodi capaci di emanare luce blu.

La realizzione dei diodi a emissione di luce blu da parte dei tre ricercatori nei primi anni novanta e’ stata la tappa decisiva per giungere alla luce a led.diodi a emissione di luce rossa e verde erano stati creati gia’ da tempo ma senza diodi a emissione di luce blu non era possibile a creare lampadine led a luce bianca. I tre ricercatori, dice il comitato del Nobel, sono riusciti dove tutti avevano fallito e la loro invenzione e’ stata rivoluzionaria. Come le lampade a incandescenza hanno rappresentanto il ventesimo secolo, il ventunesimo secolo sara’ identificato con le luci emesse dalle lampade a Led.

Akasaki lavorava insieme ad Amano all’università di Nagoya, mentre Nakamura lavorava alla Nichia Chemicals, un’azienda di Tokushima. “La loro invenzione è stata rivoluzionaria”, afferma il comunicato dell’Accademia reale svedese delle scienze. “La luce incandescente prodotta dalle lampade a bulbo è stata sostituita dalle lampade a led”.




Diodi
I componenti elettronici a semiconduttore, diodi e transistror, sono detti componenti attivi, poichè con essi si possono realizzare dei dispositivi ai quali applicando un segnale a bassa potenza sui terminali d'ingresso, si può prelevare un segnale corrispondente a potenze più elevate, (guadagno). Il diodo, come esempio più semplice, è considerato impropriamente un componente attivo, perchè si distingue dai componenti passivi per il fatto che presenta una resistenza bassa per i segnali di una certa polarità, mentre una resistenza alta per i segnali di polarità opposta, senza aumentare la potenza.
Il diodo, è il più semplice componente a semiconduttore, chiamato anche diodo a giunzione, il cui funzionamento è permesso grazie alla giunzione P-N, la quale permette il flusso della corrente in una sola direzione e bloccandola nel verso opposto.
Essi sono una componente principale per i circuiti elettrici, sia per le loro caratteristiche che per il loro principio di funzionamento, che è alla base di altri componenti, ricordando ad esempio i transistor bipolari, i quali utilizzano due diodi in serie.
Giunzione P-N:
La realizzazione di molti componenti attivi a semiconduttore in elettronica, è dovuta alla realizzazione ed utilizzo della giunzione P-N; essa viene realizzata sia nei diodi che nei transistor tramite processi di fabbricazione automatizzati, utilizzando essenzialmente il Germanio ed il Silicio come materiale semiconduttore. Essa è un cristallo a semiconduttore, formato da due zone o regioni,  la zona P e la zona N adiacenti l'una con l'altra e di materiali semiconduttori diversi, di cui la prima è formata appunto da silicio drogato con boro ed ha eccedenza di elettroni, mentre la seconda, è formata da silicio con una piccolissima quantità di fosforo ad eccedenza di lacune
(le lacune sono portatrici di carica elettrica le quali contribuiscono al passaggio della corrente elettrica nei semiconduttori).
Il principio di funzionamento dunque si basa sulla capacità di trasferimento di elettroni dalla zona P alla zona N, chiamato fenomeno di diffusione, ed a seconda della polarizzazione che gli si apllica ai suoi capi.
Infatti se alla zona P gli si apllica una tensione positiva rispetto alla zona N (in questo caso parliamo di polarizzazione diretta), si riduce l'altezza della barriera tra le due zone, e di conseguenza le lacune, che sono portatori maggioritari della nella zona P, passano per diffusione nella N; in quest'ultima zona aumenta la concentrazione dei portatori minoritari(lacune) ed aumenta la ricombinazione con gli elettroni. Lo stesso maccanismo viene adottato per gli elettroni liberi che passano dalla zona N alla zona P.
Bisogna ricordare che con la polarizzazione diretta, anche con piccoli variazioni di tensione, superiori al valore di soglia o tensione lavoro, pari a 0.7 Volt, si hanno forti variazioni di corrente, chiamate correnti dirette (vedere disegno curva diodo). In questo caso la corrente cresce rapidamenente al minino aumento della tensione applicata ai suoi capi.
Applicando invece una tensione esterna in modo tale che la zona P risulti negativa rispetto alla zona N (polarizzazione inversa), si aumenta l'altezza della barriera. Di conseguenza diminuiscono notevolmete i portatori maggioritari in grado di superarla, mentre aumenta il flusso di portatori dalle zone nella quale sono minoritari, alle zone in cui divengono maggioritari. Il valore di questo flusso è molto limitato dalla scarsità di questi portatori, e di conseguenza si ha una piccolissima corrente rispetto alla precedente chiamata corrente inversa. In parole povere nel caso della polarizzazione inversa, la giunzione lascia passare solo un valore piccolissimo di corrente, il quale può ritenersi quasi nullo, fino a che la tensione non scende sotto il valore critico, chiamato tensione di rottura(dall'inglese tensione di break-down), in cui la giunzione si danneggia.

.


SESSO E ZODIACO

Conosci la personalita' di
ogni segno zodiacale
per capire la sua

SENSUALITA'


.



















LEGGI ANCHE




. Bookmark and Share
. .

 Ecco la Pagina dei PIANETI 

del Nostro Sistema Solare 




.


. Bookmark and Share .

giovedì 2 ottobre 2014

Guadagna con il PC

.
.

. .



Guadagna subito condividendo video su facebook ed altri Social Network ai quali sei iscritto , inserendo video all'interno del nostro portale!


Per guadagnare hai 2 modi: Inserendo un video che hai visto su YOUTUBE  andando nella sezione Carica Video Condividendo un video già presente, utilizzando i link presenti nel riquadro azzurro.
Le nostre tariffe sono le più alte della rete: per offrire la massima trasparenza, ogni giorni pubblichiamo in home page quanto paghiamo una view! Al raggiungimento della soglia minima di 30€ potrai richiedere il pagamento che verrà elargito: Tramite Bonifico Bancario e Su Conto PAYPAL
 Hai tanti amici? Allora puoi invitarli! Riceverai per SEMPRE il 25% sui guadagni dei tuoi amici!

SE TI ISCRIVI DAL MIO LINK TI POSSO AIUTARE 
GUADAGNARE DI PIU'







#mundimago : PREVISIONI 2015

.
.
. Bookmark and Share

.

Come avere WhatsApp gratis



Come avere WhatsApp gratis Negli ultimi tempi , uno degli argomenti più dibattuti sul web è stata la scelta dei dirigenti di WhatsApp di renderlo a pagamento .

Come tutti sappiamo WhatsApp è uno dei più famosi client di instant messaging e conta più di 200 milioni di utenti divisi tra le varie piattafome : iOs , Android e Windows Phone .

WhatsApp è gratuito per Windows Phone e per Android . L’unica piattaforma per cui rimane a pagamento è iOs . Se possedete uno smartphone con Android o Windows Phone basterà aprire lo store del telefonino e cercare WhatsApp Messenger e scaricarlo gratuitamente .
 Effettivamente queste versioni non sono realmente gratuite , ma lo sono solamente per 1 anno .
Al termine del primo anno di utilizzo bisognerà pagare una specie di tassa di 0,78 centesimi per continuare ad usarlo . Vediamo allora come avere WhatsApp gratis. In realtà la situazione è molto semplice . WhatsApp non è l’unico client di instant messaging sulla circolazione .

 Per continuare ad avere WhatsApp o utilizzare un’alternativa molto simile basta semplicemente puntare sulle giuste piattaforme ;
Vediamo quali .

Una piattaforma molto semplice
 e molto consigliata da utilizzare è senza ombra di dubbio Freesmee .
Questa applicazione è molto simile a WhatsApp
e contiene circa 40 servizi diversi per l’invio gratuito di sms .

Un’altra applicazione totalmente gratuita
che sta spopolando nelle classifiche di tutti gli store è Viber .

Attraverso questa applicazione che assomiglia molto a WhatsApp , non solo è possibile mandarsi sms in maniera totalmente gratuita ma addirittura effettuare chiamate e ricevere o scambiarsi file… un pò come avviene con Skype. Dopo che WhatsApp è diventato a pagamento le alternative sono nate come funghi. Quindi perchè affidarci ad una piattaforma a pagamento quando ne possiamo avere di migliori in maniera gratuita ?

LEGGI ANCHE
WhatsApp ormai è parte integrante della nostra vita, 
ma molti di quelli che usano l'App 
non conoscono alcuni trucchetti da hacker. 

I TRUCCHI 
http://cipiri4.blogspot.it/2014/07/trucchi-per-whatsapp.html




.

LEGGI TUTTO SULLE STAGIONI
METEOROLOGICHE
ED 
ASTRONOMICHE


SITO INTERNET
CHE SI PROPONE DI 
ESPANDERE
IL 
LAVORO CREATIVO


.





LE
IMAGO
DICONO
LA 
VERITA'







.
GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO




. Bookmark and Share .
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari