loading...

giovedì 17 dicembre 2009

Tenere Traccia delle Cose Prestate


.

.

.



 Return My Pants, un servizio online gratuito che consente di tenere traccia delle cose prestate in maniera estremamente dettagliata. Scopriamo insieme come funziona.

Il primo passo che devi compiere per tenere traccia delle cose prestate è collegarti sul sito Internet Return My Pants e cliccare sulla voce Lending?, che si trova nella freccia rossa collocata nella parte alta della pagina.



Nella pagina che si apre, compila il modulo digitando una descrizione degli oggetti prestati (nel campo di testo situato accanto alla voce What thing(s) are you lending?), i dati della persona a cui li hai consegnati (il nome nel campo Person’s first name, il cognome nel campo Last name e l’indirizzo di posta elettronica nel campo Email Address) ed il periodo di inizio (Lend date) e fine (Return date) del prestito. Se non c’è una data precisa entro la quale intendi avere restituite le tue cose, metti il segno di spunta accanto alla voce Open-Ended.

Digita quindi i tuoi dati nei campi di testo collocati accanto alla dicitura And you are… (il nome in First name, il cognome in Last name e l’indirizzo di posta elettronica in Email address), la password che vuoi usare per accedere al servizio nel campo What would you like for a password? e clicca sul pulsante Track it, per completare la procedura di registrazione gratuita a Return My Pants.



Nella pagina che si apre, puoi visualizzare la lista di tutti gli oggetti che hai prestato, cliccando sulla voce My List che si trova nella parte alta dello schermo, puoi appuntare nuovi oggetti prestati (seguendo la procedura appena descritta), cliccando sulla voce Lend che si trova nella parte alta dello schermo, e puoi appuntare una lista di cose prestate a te che devi restituire ad altri, cliccando sulla voce Borrow che si trova nella parte alta dello schermo e compilando il modulo che si apre.



Puoi anche aggiungere delle foto descrittive alle cose che hai prestato, facendo click sulla voce ADD A PHOTO situata accanto ad ogni voce presente nella lista degli oggetti prestati.

Seleziona quindi la foto da caricare su Return My Pants, cliccando sul pulsante Sfoglia, e fai click su Upload photo per associare l’immagine all’oggetto prestato.



Per modificare le descrizioni degli oggetti presenti nell’elenco, non devi far altro che cliccare sull’icona raffigurante una matita, che si trova nella parte destra dell’elenco, mentre per cancellarli ti basterà cliccare sull’icona rossa a forma di “X”.

-


.

venerdì 11 dicembre 2009

Ecco Come Aggiungere Scritte Alle Foto












 Paint .Net, un programma gratuito per il ritocco delle immagini che consente di aggiungere scritte alle foto in maniera estremamente facile e veloce. Ecco come funziona.
Il primo passo da compiere, prima di installare Paint .Net, è quello di verificare la presenza nel nostro computer del software .NET Framework 3.5 di Microsoft. Per farlo, vai su Start/Pannello di Controllo e fai doppio click sull’icona Installazione Applicazioni (io utilizzo la visualizzazione classica nel Pannello di controllo).

Nella finestra che si apre, controlla che nella lista dei programmi installati, vi sia la voce Microsoft .NET Framework 3.5.



Se non dovesse risultare installato, puoi scaricare il .NET Framework da questa pagina Web, cliccando sulla voce Download. Per l’installazione, basta aprire il file scaricato e cliccare sempre sul pulsante Avanti.

Adesso, collegati sul sito Internet di Paint .Net e clicca sulla voce Paint.NET v3.5.1, che si trova nella parte alta a destra della pagina. Nella pagina che si apre, fai click prima sul pulsante bianco Download Now dotPDN e poi sulla voce Paint.NET v3.5.1 (collocata in alto a destra), per scaricare il programma sul tuo PC.



A scaricamento ultimato apri, facendo doppio click su di esso, l’archivio appena scaricato (Paint.NET.3.5.1.Install.zip) ed avvia il programma Paint.NET.3.5.1.Install.exe per far partire la procedura d’installazione di Paint .Net.

Nella finestra che si apre, fai click su Avanti, metti il segno di spunta accanto alla voce Accetto, per accettare le condizioni di utilizzo del programma, e clicca prima su Avanti e poi su Fine, per terminare la procedura d’installazione ed avviare Paint .Net.



Nella finestra che si apre, seleziona la voce Apri dal menu File, per aprire la foto in cui vuoi aggiungere delle scritte.

Clicca quindi sullo strumento Testo (l’icona raffigurante la lettera “T” presente nella barra degli strumenti che si trova sulla sinistra dello schermo), clicca nel punto della foto in cui vuoi inserire il testo, scegli il carattere di scrittura da utilizzare mediante il menu a tendina collocato accanto alla scritta Tipo di carattere (nella barra degli strumenti del programma) e digita la tua scritta personalizzata.



Per formattare la scritta inserita nella foto, puoi sfruttare i comandi simili a quelli di Word che trovi nella barra degli strumenti di Paint .Net. Clicca quindi sul pulsante “B” per applicare il grassetto, su “I” per applicare il corsivo, su “U” per sottolineare il testo e su “S” per sbarrare la scritta.

Per allineare il testo a sinistra, al centro o a destra, utilizza i pulsanti raffiguranti le righe che trovi nella barra degli strumenti di Paint .Net, mentre per cambiare le dimensioni della scritta non devi far altro che utilizzare il piccolo menu a tendina collocato a destra del menu della scelta dei fonts.



Puoi anche variare il colore della scritta, spostando con il cursore del mouse il quadratino bianco che si trova nella ruota colorata situata in basso a sinistra nella finestra principale del programma.

Per spostare la scritta in un punto qualsiasi della foto, seleziona e sposta con il cursore del mouse il quadrato bianco con la croce nera all’interno che si trova sotto il testo digitato.



Puoi applicare dei simpatici effetti speciali alle scritte, attraverso il menu a tendina che si trova accanto alla scritta Riempimento (nella parte destra della barra degli strumenti del programma).

Per scegliere il colore secondario da usare nei vari effetti (strisce diagonali, pois, mattoncini, ecc.), non devi far altro che cliccare sul quadrato messo in secondo piano nella tavolozza che si trova in bassi a sinistra e scegliere il colore desiderato.



Quando sei soddisfatto del risultato finale, salva le tue foto con scritte selezionando la voce Salva con nome dal menu File.

.
.
GUARDA ANCHE


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA
http://www.mundimago.org/
FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.


 GUARDA ANCHE
LA NOSTRA APP
http://mundimago.org/le_imago.html
.


.

mercoledì 9 dicembre 2009

Come Creare Un Sommario In Word Automaticamente ...








 Word permette di creare automaticamente dei sommari, grazie ai quali accedere ai punti salienti del documento con un semplice click e senza dover scorrere decine e decine di pagine. Ecco come fare.
Il primo passo che devi compiere è quello di avviare Word, tramite la sua icona presente nella cartella Microsoft Office del menu Start di Windows, o aprire un documento scritto in precedenza in cui vuoi che venga creato automaticamente un sommario.

Evidenzia quindi con il cursore del mouse i titoli dei vari paragrafi contenuti nel tuo documento (es: capitolo 1, capitolo 2, ecc.), e fai click su Titolo 1, Titolo 2 o Titolo 3 del riquadro Stili (collocato nella parte destra della barra degli strumenti di Word), per selezionare lo stile di scrittura del titolo che più preferisci (questo serve perché il sommario prenderà spunto proprio dai titoli per crearsi automaticamente).



A questo punto, porta il cursore del mouse nel punto del documento di Word in cui intendi posizionare il sommario e fai click prima sulla scheda Riferimenti della barra degli strumenti del programma, poi sul pulsante Sommario e su Inserisci sommario.

Nella finestra che si apre, utilizza il menu a tendina collocato accanto alla voce Formato e scegli il tipo di sommario che vuoi inserire nel tuo documento, scegli il numero di livelli da comprendere nel tuo sommario, digitandolo nel campo di testo collocato accanto alla voce Mostra livello fino a, e clicca sul pulsante OK per inserire il sommario nel documento.



Puoi anche creare un sommario indipendente dai titoli presenti nel documento, selezionando con il cursore del mouse le porzioni di testo a cui intendi accedere tramite il sommario e cliccando prima sulla scheda Riferimenti della barra degli strumenti di Word, poi sul pulsante Aggiungi Testo (collocato in alto a sinistra) e sulla voce relativa al numero di livelli da comprendere nel sommario (Livello 1, Livello 2 o Livello 3).

Segui quindi la procedura vista in precedenza, per inserire nel documento un sommario automatico che non faccia riferimento ai titoli presenti nello stesso.



Quando modifichi i titoli presenti nel tuo documento (ne elimini uno o ne aggiungi uno), puoi aggiornare il sommario, cliccando prima sulla scheda Riferimenti della barra degli strumenti di Word e poi sul pulsante Aggiungi Testo.

Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Aggiorna intero sommario e fai click su OK per aggiornare il sommario presente nel documento.

.
. -


.

Aprire Programmi e File Velocemente










Utilizza MouseExtender . Infatti, questo programma ti permette di accedere facilmente a file, cartelle, pagine Web e programmi raggruppandoli tutti in un’interfaccia personalizzabile che puoi aprire e nascondere in ogni momento, permettendoti così di aprire più velocemente i tuoi programmi e lavorare più serenamente al computer.


Collegati al sito Internet di Codeplex e scarica Mouse Extender cliccando sulla voce MouseExtender.zip. Scompatta l’archivio scaricato e avvia il programma facendo doppio click sul file .exe in esso contenuto. Si aprirà così l’interfaccia di Mouse Extender dalla quale potrai subito accedere al Pannello di controllo, riavviare o spegnere il computer cliccando su uno dei 3 bottoni presenti.



Aggiungiamo nuovi collegamenti a Mouse Extender. Clicchiamo con il tasto destro del mouse sull’interfaccia utente e selezioniamo la voce Add File or Program. Adesso scegliamo il programma da aggiungere e facciamo click su Apri. Una volta aggiunto, verrà creata un’icona dell’applicazione all’interno dell’interfaccia.



Aggiungiamo collegamenti a pagine Internet. Clicchiamo nuovamente con il tasto destro sull’interfaccia di Mouse Extender e selezioniamo la voce Add Web Adress. Nel box che si apre inseriamo l’indirizzo del sito Internet che vogliamo aggiungere nel campo vuoto sotto la scritta URL e premiamo OK.

Con Mouse Extender possiamo creare anche delle cartelle nelle quali raggruppare tutti i programmi, file e cartelle che ci occorrono per un determinato lavoro. Clicchiamo con il tasto destro sull’interfaccia utente e selezioniamo la voce Add Tab. Nel box aperto inseriamo il nome della nuova tabella, ad esempio “Lavoro PowerPoint”, e premiamo OK.



In questo modo, se dovessimo lavorare con PowerPoint avremo subito tutto l’occorrente indicizzato e pronto per essere usato. Molto comodo vero? Per selezionare una tabella dovremo solamente selezionarla da uno dei quadrati rigati presenti in alto dell’interfaccia.


.
. -


.

giovedì 3 dicembre 2009

Ecco Come Scannerizzare Un Documento Al Meglio....















.

.

 Scan Tailor,  consente di “aggiustare” le immagini con i documenti scansionati ed ottenere risultati di qualità impressionante. Ecco come funziona.

Innanzitutto, collegati sul sito Internet di Scan Tailor e fai click sulla voce Download, che si trova nella parte alta della pagina. Nella pagina che si apre, clicca sulla voce Download Scan Tailor for Windows per scaricare il programma sul tuo PC.


A scaricamento ultimato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (scantailor-0.9.7.2-install.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima su I Agree, per accettare le condizioni di utilizzo del programma, e poi su Install e Close, per terminare la procedura d’installazione di Scan Tailor.



Adesso, avvia Scan Tailor tramite la sua voce presente nel menu Start di Windows e, nella finestra che si apre, fai click sulla voce New Project.

Clicca quindi sul pulsante Browse collocato sotto la voce Input Directory, per selezionare la cartella contenente i file scansionati, fai click sul pulsante Browse collocato sotto la voce Output Directory, per selezionare la cartella in cui salvare i documenti generati con Scan Tailor, rimuovi dal pannello di destra i file che non vuoi modificare, selezionandoli uno ad uno e cliccando sul pulsante con le due frecce che vanno verso sinistra, e clicca su OK per iniziare a correggere le tue scansioni.



Se vuoi ruotare il documento scansionato in varie direzioni (es: hai scansionato un documento in verticale, ma va visto in orizzontale), non devi far altro che cliccare sulla voce Fix Orientation, collocata nella parte sinistra della finestra, e cliccare su una delle due frecce arancioni.



Per dividere il documento scansionato in più pagine, fai click sulla voce Fix Orientation, collocata nella parte sinistra della finestra, e clicca sul pulsante play grigio che compare.

Puoi specificare il tipo di divisione delle pagine scansionate (se orizzontale o verticale), sfruttando i pulsanti rappresentanti dei quaderni collocati nella parte bassa a sinistra della finestra.



Per regolare l’inclinazione del testo, clicca sulla voce Deskew (collocata nella parte sinistra della finestra) e muovi con il cursore del mouse le due sfere blu situate al centro della pagina.

Puoi anche evidenziare il testo del documento scansionato ed eliminare le parti bianche da quest’ultimo, cliccando prima sulla voce Select Content (collocata nella parte sinistra della finestra) e poi sul pulsante play grigio che compare.



Per tagliare il documento, clicca sulla voce Select Content (collocata nella parte sinistra della finestra) e muovi le linee viola presenti al centro della pagina con il cursore del mouse.



Per salvare la versione migliorata del tuo documento, non devi far altro che cliccare sulla voce Output (collocata nella parte sinistra della finestra). Puoi regolare la qualità finale del file, cliccando sul pulsante Change…, variando il valore DPI dal menu a tendina che si trova al centro della finestra che si apre e facendo click su OK.



La versione riveduta e corretta del tuo documento verrà salvata automaticamente nella cartella di output che hai scelto all’inizio della procedura.

.
. -


.

Google e i contenuti a pagamento



Google e i contenuti a pagamento

Lo scontro tra il capitalismo digitale di Google e quelo proprietario [rappresentato questa volta non dal solito Bill Gates bensì dal magnate dei media Rupert Murdoch] conosce un nuovo sviluppo. Il colosso di Mountain View ha deciso di dare un segnale di apertura agli editori dopo le polemiche degli scorsi giorni circa il presunto «parassitaggio» dei contenuti da parte del mototr di ricerca, concedendo la possibilità di stabilire un limite per gli articoli gratis letti attraverso il famoso portale. Ma non tutti si avvarranno della possibilità offerta da Google. Il quotidiano inglese Guardian, ad esempio, ha fatto sapere che non intende mettere contenuti a pagamento.

.-


.

mercoledì 2 dicembre 2009

Salvare le Conversazioni di Facebook






.



.








 Facebook Chat History Manager. Si tratta di un componente aggiuntivo gratuito per il browser Web Mozilla Firefox, che consente di salvare le conversazioni di Facebook e consultarle quando più si desidera. Ecco come funziona.

Per salvare le conversazioni di Facebook c’è bisogno che sul tuo computer ci sia installato il browser Web gratuito Mozilla Firefox. Collegati quindi sul sito ufficiale di Firefox e clicca sul pulsante verde Download Gratuito, per scaricare il programma sul tuo PC.



A scaricamento ultimato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (Firefox Setup 3.5.5.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima su Avanti per due volte consecutive e poi su Installa e Fine, per terminare il processo d’installazione ed avviare Firefox.



Adesso, collegati su questa pagina del sito Internet Mozilla Addons, metti il segno di spunta accanto alla voce Let me install this experimental add-on e clicca sul pulsante verde Add to Firefox.

Nella finestra che si apre, fai click prima su Installa Adesso e poi su Riavvia Firefox, per installare il componente aggiuntivo Facebook Chat History Manager e riavviare Firefox.



Per iniziare a salvare le conversazioni di Facebook con Facebook Chat History Manager, hai bisogno di registrare un account gratuito.

Seleziona quindi la voce Create Account dal menu Strumenti > Facebook Chat History Manager di Firefox, compila il modulo che si trova nella finestra che si apre, digitando il nome utente che usi su Facebook (Facebook ID), il nome utente che vuoi usare in Facebook Chat History Manager (Login name) e la password che vuoi usare in Facebook Chat History Manager (New Password e Confirm new password), e clicca prima su Create e poi su OK per completare la procedura di registrazione.



A questo punto, tutte le conversazioni che effettuerai su Facebook verranno memorizzate da Facebook Chat History Manager.

Per visualizzare la cronologia delle conversazioni salvate, non devi far altro che selezionare la voce View History dal menu Strumenti > Facebook Chat History Manager di Firefox. Nella finestra che si apre, digita quindi il nome utente e la password che hai impostato in precedenza e clicca sul pulsante OK per accedere al servizio.



Nella pagina che si apre, utilizza i collegamenti posizionati nella parte alta dello schermo per visualizzare la cronologia delle conversazioni di Facebook.

Clicca quindi su Yesterday per visualizzare i messaggi del giorno prima, su Today per visualizzare i messaggi della giornata corrente, su Last Week per visualizzare le conversazioni dell’ultimo mese, su Last Year per visualizzare le conversazioni dell’ultimo anno o su All per visualizzare tutte le conversazioni di Facebook salvate da Facebook Chat History Manager.



Puoi anche impostare il numero massimo di messaggi da visualizzare in una pagina di Facebook Chat History Manager, recandoti nel menu Strumenti > Componenti Aggiuntivi di Firefox, cliccando sulla voce Facebook Chat History Manager e facendo click sul pulsante Opzioni.



Nella finestra che si apre, digita il numero massimo di messaggi da visualizzare in una pagina di Facebook Chat History Manager, clicca su OK ed il gioco è fatto.

.
. -


.

martedì 1 dicembre 2009

Sincronizzare due Cartelle su Windows


.
BachecaWeb
.

.

.

.

.



.
Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas
.

 FreeFileSync. Si tratta di un programma gratuito che consente di sincronizzare due cartelle su Windows con un semplice click ed in maniera del tutto automatica. Ecco come funziona.

Innanzitutto, collegati sul sito Internet di FreeFileSync e fai click sul pulsante verde Download Now! per scaricare il programma sul tuo PC.



A scaricamento ultimato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (FreeFileSync_v3.1_win32.exe) e, nella finestra che si apre, clicca prima su I Agree, per accettare le condizioni di utilizzo del programma, e poi su Next, Install e Close per terminare il processo d’installazione di FreeFileSync.



Avvia FreeFileSync tramite la sua icona presente sul desktop e rispondi di Sì all’avviso relativo agli aggiornamenti automatici.

Nella finestra che si apre, fai click sul pulsante Sfoglia collocato nel pannello di sinistra, per scegliere la cartella di origine tra le due che intendi sincronizzare (quella da cui dipenderà l’aggiunta dei file nell’altra), clicca sul pulsante Sfoglia collocato nel pannello di destra, per scegliere l’altra cartella da sincronizzare, e fai click prima su Compara e poi su Sincronizza, e Avvia per effettuare la sincronizzazione dei dati.



Per avviare la sincronizzazione di più cartelle in contemporanea, clicca sul pulsante verde con il simbolo + (collocato di fronte al pulsante Sfoglia del pannello di destra del programma) e segui la procedura appena illustrata per tutte le coppie di cartelle che desideri.



Puoi anche salvare le impostazioni di FreeFileSync, e quindi evitare di impostare ogni volta le cartelle da sincronizzare, cliccando sull’icona a forma di floppy disk con la freccia rossa (collocata nella parte bassa a sinistra della finestra).

Per caricare le impostazioni, utilizza l’icona a forma di floppy disk con la freccia verde e seleziona il file con estensione ffs_gui salvato in precedenza.

.
-


.
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari