sabato 12 ottobre 2013

Network Marketing è una truffa o si Guadagna ?



Ormai è da diversi anni che, anche in Italia, guadagnare con il network marketing è diventato uno dei metodi che si sentono nominare, sempre più frequentemente, quando si parla dei vari sistemi che è possibile utilizzare per guadagnare con internet.

Ma che cosa è il network marketing, conosciuto anche con il nome di multi level marketing? Vediamo di darne una breve definizione, in quanto c’è davvero parecchia confusione a tal riguardo.



Il network marketing è, in pratica, un sistema di vendita di prodotti e servizi basato
 su una rete di venditori

ognuno dei quali ha la possibilità di creare, a sua volta, una propria rete di vendite 
 SENZA INVESTIRE UN EURO IN PUBBLICITA' 
                                                          SI USA IL PASSAPAROLA


Volendo citare le aziende più famose che utilizzano questo sistema di vendita e distribuzione, è impossibile non ricordare almeno queste: Amway, Herbalife, Avon, Xango, eccetera.

Ora, devi sapere che alcune di queste aziende sono sul mercato da decenni. Insomma: da molto prima della nascita di internet. Pertanto il discorso di guadagnare col network marketing non è che nasce grazie al web, perché si tratta di una tipologia di business per certi versi “vecchia” che funzionava da molto tempo anche senza internet.

Forse ti starai chiedendo cosa c’entra, quindi, il network marketing con un sito dedicato ai metodi per guadagnare con internet. C’entra perché, in questi ultimi anni, si è visto un cambiamento del modo di lavorare del multi level marketing che, in maniera netta e decisa, è migrato sempre più dall’offline all’online…

Prima di continuare, facciamo un passo indietro. Devi sapere che in questo sistema di distribuzione ad avere la parte del leone non è tanto il discorso della vendita del prodotto/servzio, che in ogni caso c’è ed ha la sua importanza fondamentale, ma il reclutamento continuo di venditori/distributori (detti networkers) i quali, a loro volta, recluteranno nuovi venditori/distributori e così via…

Quanto appena descritto è l’essenza su cui si basa il network marketing, rispetto ai comuni sistemi di vendita. In pratica: mentre in questi ultimi guadagni commissioni soltanto sulle vendite che sono state generate direttamente da te, nel multi level marketing invece puoi guadagnare sostanziose percentuali anche sul fatturato complessivo generato dalla tua rete di networkers.

Il network marketing può essere fatto rientrare, a ragione, in tutti quei sistemi che si basano sul marketing piramidale tuttavia, a differenza di alcuni modelli illegali come la catena di Sant’Antonio o lo Schema di Ponzi, ( La tecnica prende il nome da Charles Ponzi, un immigrato italiano negli Stati Uniti che divenne famigerato per avere applicato una simile truffa su larga scala nei confronti della comunità di immigrati prima e poi in tutta la nazione. Ponzi non fu il primo a usare questa tecnica, ma ebbe tanto successo da legarvi il suo nome. Con la sua truffa coinvolse infatti 40 000 persone e, partendo dalla modica cifra di due dollari, arrivò a raccoglierne oltre 15 milioni.
Lo schema di Ponzi si è sviluppato nel tempo in varianti più complesse, pur mantenendo la stessa base teorica e continuando a sfruttare l'avidità delle persone. Oggi esistono normative serie al riguardo per cui strutture con questi schemi risultano illegali in ogni parte del mondo tutelando sia l'incolumità delle persone sia quelle aziende che scelgano di avvalersi del marketing multilivello.
Lo schema di Ponzi è tornato alla ribalta internazionale il 12 dicembre 2008, a causa dell'arresto di Bernard Madoff, ex presidente del NASDAQ e uomo molto famoso nell'ambiente di Wall Street. L'accusa nei suoi confronti è di aver creato una truffa compresa tra i 50 e i 65 miliardi di dollari (una delle maggiori della storia degli Stati Uniti) proprio sul modello dello schema di Ponzi, attirando nella sua rete molti fra i maggiori istituti finanziari mondiali. Il 12 marzo 2009 Bernard Madoff si dichiarò colpevole di tutti gli undici capi d'accusa a lui ascritti e fu condannato a 150 anni di carcere. )

 il reddito in questo caso deriva non dall’arruolamento “puro e semplice” di nuove persone all’interno del sistema, ma dal volume di vendite che i vari incaricati riescono a generare.

Quanto appena detto è di fondamentale importanza, poiché spesso vi è molta confusione tra i sistemi legali (come il network marketing) basati sul marketing piramidale e quelli che invece vengono perseguiti dalla legge perché ritenuti, almeno qui in Italia, totalmente illegali.

Vediamo ora quali sono, normalmente, gli step necessari per portare a casa un reddito grazie al network marketing e, inoltre, alcuni punti critici di questo sistema di business:

In genere è difficile che ci si vada a “candidare” spontaneamente all’interno di un’azienda dedita al multi level marketing. La prassi normale è che sia quasi sempre un tuo amico o conoscente che ti contatta, dicendoti che vuole farti scoprire una buona opportunità di guadagno senza investire…

La “scalata” della gerarchia è libera e viene conseguita in base ai tuoi effettivi risultati (in pratica: i fatturati generati).

Teoricamente, puoi salire di grado fino a diventare tu stesso uno dei “grandi capi”. Tuttavia, considera che non si fa mai una vera scalata gerarchica ma, semplicemente, allarghi la base della tua struttura di vendita grazie all’arruolamento di altri venditori/distributori.

Questo significa che, se da incaricato semplice vuoi diventare “advisor” (gestore di un gruppetto), devi reclutare a tua volta degli agenti. E’ anche il motivo per il quale il conoscente ha reclutato te! Guadagnare con il network marketing è davvero possibile?

Salire di grado permette di avere una provvigione dei prodotti che vendi più elevata e, inoltre, ti permette di guadagnare la overhead (maggiorazione) sulle provvigioni dei “tuoi” agenti. Esempio pratico: se tu guadagni il 25% e i tuoi agenti il 20%, tu guadagnerai anche un plus del 5% sui prodotti/servizi che venderanno i tuoi agenti.

Se riesci a salire di 3 o 4 gradini la gerarchia i tuoi guadagni si impennano ma, di conseguenza, la tua struttura deve diventare bella grossa. Se consideri che ogni livello ha bisogno di almeno 3 networkers, per essere al quarto gradino ti occorrono non meno di una cinquantina di agenti di vario livello…

Se ognuno che entra volesse, a sua volta, fare davvero carriera occorrerebbe un numero tale di agenti da superare la popolazione umana! In pratica, salvo rare eccezioni, solo chi entra all’inizio può ambire a stare davvero in alto. Gli altri si accontenteranno, al massimo, di uno o due step di carriera (se proprio ci sanno fare).

Potresti ovviamente reclutare un centinaio di agenti ma, più passa il tempo più il prodotto è venduto è più si va in saturazione di interessati a venderlo… A causa delle considerazioni appena fatte, derivano anche i tipici comportamenti e modi di fare (a volte anche un po’ pesanti) che caratterizzano moltissimi distributori che cercano di guadagnare con il network marketing:

Il tuo diretto superiore (detto in gergo “sponsor”) ti spronerà a fare una lista di persone che dovrai contattare per reclutarle all’interno del network, e/o vendere il prodotto o il servizio.

Fai tutte le chiamate e alla fine, spesso dopo varie insistenze, effettui qualche vendita e magari trovi anche qualche altro incaricato da iscrivere sotto di te.

Tuttavia, dopo aver esaurito la tua lista di contatti, avrai collezionato parecchi “ci devo pensare” e troverai sempre più difficile andare avanti in questo business…

Il tuo sponsor si preoccuperà per il tuoi scarsi risultati e ti dirà di volerti aiutare (il fatto che, aiutandoti, aiuta se stesso è solo una “coincidenza”). Detto questo, al 100% ti inviterà “obbligatoriamente” a un meeting in cui viene il mega direttore.

Vai al meeting e trovi tantissimi altri venditori che magari, un po’ come te, non battono chiodo da settimane. Uno degli advisor sussurra ad un suo agente che forse viene il signor XY, che guadagna un milione di euro al mese e che insegnerà a tutti come fare.

A una ventina di minuti dalla fine del meeting durato 6 ore, dove ti hanno esaltato al massimo, spunta fuori XY che si prende il suo tripudio. Spesso è uno che è entrato tra i primissimi nella struttura e quindi guadagna tanto, perché ha centinaia di agenti sottoposti…

Esci dal meeting gasato e caricato come una molla e inizi a martellare tutti quelli che ti avevano detto “ci devo pensare”. La cosa che vieni subito a scoprire è che quella era una frase elegante per dire “non mi interessa, ma non volevo mandarti a quel paese per non farti rimanere male.”

Inizi a incontrare anche gente palesemente fuori target col prodotto, nella speranza che magari a una persona single che vive in una camera in affitto possa interessare una caldaia per stirare…

Corri dal tuo sponsor riferendo la cattiva notizia e lui ti fa presente che non ti serve vendere per forza ma, visto il tuo particolare caso di persona con zero rapporti sociali, puoi comunque reclutare altra gente e guadagnare su quest’ultimi.

E così rinizia la spasmodica ricerca di agenti fino a quando non ne trovi uno con cui tu stesso rinizierai tutto il ciclo, sopra citato, del network marketing…

Con quello che ho detto non ti sto sconsigliando di fare l’agente, né ti sto dicendo che non si guadagna con questo sistema. Voglio solo farti notare che, se vuoi davvero guadagnare con il network marketing, allora non è così facile come spesso te la dipingono e che, soprattutto, dovrai lavorare in modo professionale e dedicarci tempo ed energie!

…Altrimenti farai la fine della stragrande maggioranza di tutti quelli che ci provano: non solo non guadagnerai un centesimo, ma perderai anche tempo e denaro!

Inoltre, non dare retta a tutti quelli che ti dicono che nel network marketing non devi vendere. Si tratta solo di una sporca bugia! E te la dicono perché SANNO che il 99% della gente detesta vendere e quindi, nascondendoti la verità, sperano di “arruolarti” più facilmente.

In realtà, è proprio il NON essere capaci di vendere che determina il fallimento delle persone che provano a guadagnare col network marketing! Inoltre mettiti in testa che, se vuoi guadagnare veramente, allora dovrai essere un bravo leader del tuo gruppo che sappia formare e impartire i giusti insegnamenti.

Intanto non dare ascolto a nessuno dei tuoi superiori all’interno del network. Loro non sono i tuoi superiori perché hanno titoli di studio più alti, o perché sono eccellenti venditori: sono tuoi superiori solo perché hanno reclutato te!

Secondariamente, fai questo lavoro come se volessi fare politica. Mi spiego meglio: è perfettamente inutile che ti butti a capofitto nel network marketing, se non hai una lista di conoscenze pari a quelle che servono per diventare consigliere in un comune di medie dimensioni.

Con 30 amicizie non vai lontano. Ti occorre almeno la lista di conoscenze di un PR, altrimenti non hai massa critica per iniziare. Inoltre, non basta nemmeno conoscere tante persone se, per qualsiasi motivo, non hai un ascendente su di loro! Conoscere 5.000 persone che non ti cagano manco di striscio non serve a niente.

Il prodotto che devi vendere deve essere in target con le tue conoscenze. Se conosci solo degli squattrinati, allora è inutile che ti butti in un network bancario. Se conosci per lo più casalinghe, forse è il caso di vendere un prodotto per casalinghe e non un integratore di vitamine per atleti…

I tuoi superiori ti spingeranno a far aumentare il più possibile il tuo gruppo reclutando cani e porci per aumentare il loro grado, ma tu avrai solo le rogne di stare appresso a gente che non otterrà risultati. Pertanto: non perdere tempo con gente che entra nella struttura e non ha i requisiti che ti ho enunciato, perché tanto non farà strada!

Detto questo, oggi il network marketing sta puntando moltissimo al web. Niente di che, semplicemente ci sono in internet delle aziende che hanno un sistema di ecommerce che gestisce tutto il discorso delle vendite e che ti permette di reclutare altri venditori anche online…

…Dove, in teoria, potresti creare un blog o un sito che attiri molti navigatori potenzialmente interessati al tuo network. Tuttavia, tra il dire e il fare, c’è di mezzo il fatto che:

Anche se non è difficile, in ogni caso occorrono un minimo di conoscenze tecniche ed esperienza per creare una presenza online dignitosa e interessante (prima regola d’oro: nessuno è interessato a leggere un sito che è pieno solo di banner e di pubblicità!). I visitatori sul tuo sito non ce li porterà lo Spirito Santo! Al contrario di ciò che credono molti ingenui e poco informati, non è che basta aprire un sito per vedere orde di persone che si riverseranno al suo interno. Insomma: devi sapere cosa fare per portare visitatori nel tuo sito, e questa seconda cosa è MOLTO più difficile e complessa della prima e richiede tempo, lavoro e in certi casi anche soldi da investire in pubblicità. Proprio per questi motivi, la stragrande maggioranza delle persone che si dedicano al multi level marketing e cercano di usare internet per vendere i loro prodotti, o reclutare nuovi incaricati, cosa finiscono per fare? Spammano su Facebook con ZERO risultati ed enorme fastidio di chi riceve lo spam!

Volendo tirare le somme: guadagnare con il network marketing è sicuramente possibile ma richiede tempo, energie, passione e soprattutto professionalità e voglia di fare.

Nel 2005, in talia, la materia è stata finalmente regolamentata con la legge del 17 agosto 2005 n. 173, in particolare agli art. 5 e 6 che riporto integralmente:

ART. 5. (Divieto delle forme di vendita piramidali e di giochi o catene)

1. Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l'incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

2. E' vietata, altresí, la promozione o l'organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, "catene di Sant'Antonio", che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all'infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

ART. 6. (Elementi presuntivi)

1. Costituisce elemento presuntivo della sussistenza di una operazione o di una struttura di vendita vietate ai sensi dell'articolo 5 la ricorrenza di una delle seguenti circostanze:

• l'eventuale obbligo del soggetto reclutato di acquistare dall'impresa organizzatrice, ovvero da altro componente la struttura, una rilevante quantità di prodotti senza diritto di restituzione o rifusione del prezzo relativamente ai beni ancora vendibili, in misura non inferiore al 90 per cento del costo originario, nel caso di mancata o parzialmente mancata vendita al pubblico;

• l'eventuale obbligo del soggetto reclutato di corrispondere, all'atto del reclutamento e comunque quale condizione per la permanenza nell'organizzazione, all'impresa organizzatrice o ad altro componente la struttura, una somma di denaro o titoli di credito o altri valori mobiliari e benefici finanziari in genere di rilevante entità e in assenza di una reale controprestazione;

• l'eventuale obbligo del soggetto reclutato di acquistare, dall'impresa organizzatrice o da altro componente la struttura, materiali, beni o servizi, ivi compresi materiali didattici e corsi di formazione, non strettamente inerenti e necessari alla attività commerciale in questione e comunque non proporzionati al volume dell'attività svolta.

Ho preso questo post da Network Marketing e lo faccio leggere a tutti  quelli che mi invitano ad entrare in QUALSIASI NETWORK nel WEB ne stanno nascendo a migliaia , 
forse perche' hanno scoperto che il passaparola in Italia funziona meglio della pubblicita' ? 

LEGGI ANCHE :  http://cipiri4.blogspot.it/2016/09/network-marketing-grande-illusione-di.html

Se vuoi leggiti anche :  http://cipiri4.blogspot.it/2011/07/cose-il-network-marketing.html

?


Legge 17 agosto 2005 n. 173


ART. 5.

(Divieto delle forme di vendita piramidali e di giochi o catene)
1. Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l'incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura.
2. È vietata, altresí, la promozione o l'organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo,,, continua...

leggi anche :

Come testare un’attività di network marketing


Esiste un sistema estremamente semplice per capire se un’attività di network marketing può funzionare o meno...


.


SESSO E ZODIACO

Conosci la personalita' di
ogni segno zodiacale
per capire la sua

SENSUALITA'


.



















LEGGI ANCHE




.
. .

 Ecco la Pagina dei PIANETI 

del Nostro Sistema Solare 




.




1 commento:

  1. grazie. mi hai aiutato a capire meglio. ho appena ricevuto un offerta e ho preferito documentarmi.
    sei stato molto utile per me.
    ciao

    RispondiElimina

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari