mercoledì 3 febbraio 2016

WhatsApp gratis per tutti per sempre


WhatsApp diventa gratuito per tutti e invia notifiche di rinnovo a vita

WhatsApp, il servizio di messaggistica di proprietà di Facebook, ha deciso di non richiedere più il pagamento dell'abbonamento da 89 centesimi ogni 12 mesi ed ha iniziato ad avvisare gli utenti della novità, inviando loro una notifica per comunicare che l'applicazione sarà gratuita a vita. Questa volta non si tratta della solita catena di sant'Antonio: il servizio sarà totalmente gratis per tutti e senza pubblicità. La popolare applicazione, che conta oltre 900 milioni di utenti attivi al mese, passerà a un nuovo modello di business che avvicinerà aziende e clienti. Per quanto riguarda gli attuali abbonati, WhatsApp non offrirà rimborsi per la quota di iscrizione già versata.

.
.
FUNZIONI
12 trucchi per sfruttare al massimo WhatsApp

La novità è stata annunciata nelle scorse ore dallo stesso Jan Koum, co-fondatore ed amministratore delegato di Whatsapp, durante la conferenza DLD (Digital-Life-Design) di Monaco. Koum ha affermato che WhatsApp, acquistata due anni fa da Facebook per 19 miliardi di dollari, inizierà a lavorare per connettere le aziende alle persone, ma il piano finale non è ancora stato finalizzato. Secondo Koum l'attuale modello di business non funziona per alcune persone. Per esempio, ha fatto notare che in mercati emergenti come quello in Africa, l'utilizzo di una carta di credito per il pagamento è ancora poco diffuso. Anche se gratuita, su WhatsApp non saranno visualizzati banner pubblicitari come invece avviene su Facebook.

Inoltre, ci sono altre applicazioni di messaggistica come Facebook Messenger o la chat 100% made in Italy WhichApp, che sono utilizzabili gratuitamente. Sul blog ufficiale di WhatsApp un post conferma l'eliminazione del canone annuale di 99 centesimi di dollaro e la sperimentazione di strumenti che consentono di collegare le imprese ai clienti. "Quasi un miliardo di persone in tutto il mondo oggi si affida a WhatsApp per rimanere in contatto con i amici e familiari. Da un nuovo papà in Indonesia che condivide una foto con la sua famiglia, a uno studente in Spagna che fa ritorno con i suoi amici a casa, a un medico in Brasile che si tiene in contatto con i suoi pazienti, le persone si affidano a WhatsApp perché è veloce, semplice e affidabile".

È per questo che siamo lieti di annunciare che WhatsApp non chiederà più i costi di sottoscrizione. Per molti anni, abbiamo chiesto ad alcune persone di pagare una tassa per l'utilizzo di WhatsApp dopo il primo anno. Appena siamo cresciuti, abbiamo scoperto che questo approccio non ha funzionato bene. Molti utenti di WhatsApp non dispongono di un numero di carta di debito o credito ed erano preoccupati di perdere l'accesso ai loro amici e i familiari dopo il primo anno. Così nel corso delle prossime settimane, rimuoveremo la tassa dalle diverse versioni della nostra app e non si avrà più addebiti per il nostro servizio". Per monetizzare, infine, WhatsApp non farà ricorso alla pubblicità ma metterà in comunicazione aziende ed individui.

Bank of America e American Airlines sono tra le possibili grandi aziende che aderiranno a WhatsApp, e ci sono altre società in trattative con l'applicazione. "Naturalmente, la gente potrebbe chiedersi come abbiamo intenzione di mantenere WhatsApp in esecuzione senza commissioni di sottoscrizione e se l'annuncio di oggi significa che stiamo introducendo annunci di terze parti. La risposta è no. A partire da quest'anno, si metteranno alla prova gli strumenti che consentono di utilizzare WhatsApp per comunicare con le imprese e le organizzazioni che si desidera ascoltare. Questo potrebbe significare la comunicazione con la vostra banca se una recente transazione è fraudolenta, o con una compagnia aerea su un volo in ritardo".

"Riceviamo tutti questi messaggi altrove oggi - attraverso sms e telefonate - così vogliamo testare nuovi strumenti per rendere questo più facile da fare su WhatsApp, pur offrendo un'esperienza senza annunci di terze parti e spam". In ogni caso questi nuovi servizi verranno testati prima di essere pienamente attuati. La mossa di WhatsApp verso l'essere un'applicazione gratuita suggerisce che avrà una migliore possibilità di crescere e mantenere gli utenti. Con 900 milioni di iscritti, WhatsApp è la chat più utilizzata al mondo, ma Facebook Messenger la sta raggiungendo, superando 800 milioni di utenti nel dicembre 2015. Facebook Messenger è anche cresciuta incredibilmente in fretta, aggiungendo 300 milioni di utenti negli ultimi 13 mesi. 

.



Sono Web Designer, Web Master e Blogger, creo siti internet e blog personalizzati
 a prezzi modici e ben indicizzati. 
Studio e realizzo i vostri banner pubblicitari con foto e clip animate. 
Mi diletto alla creazione di loghi per negozi , aziende, studi professionali,
 campagne di marketing e vendite promozionali.

MIO SITO  :  http://www.cipiri.com/



FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .

MUNDIMAGO


.

Nessun commento:

Posta un commento

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari