venerdì 6 marzo 2009

Web marketing




BuzzMetrics capta sul Web la voce dei consumatori

Nielsen Online rende disponibile in Italia un servizio che analizza i "consumer generated media" per poter attuare decisioni di business
Maria Andreetta -


Di passaparola” o “buzz” si parla ormai da qualche tempo per sottolineare l'importanza dei commenti che gli utenti del Web esprimono all'interno dei siti di social network, blog, forum a proposito di un evento, un personaggio o un prodotto. Nel marketing dei prodotti per il grande pubblico il fattore buzz è considerato un terreno di valutazione quasi imprescindibile.
Del resto i cosiddetti consumer generated media, cioè i contenuti generati dagli utenti, coinvolgono 242 milioni di persone nel mondo (16 in Italia), per il 34% di età compresa tra i 35 e i 49 anni. Chi utilizza questi contenuti (per lo meno perché li legge per informarsi) non è quindi appartenente alla sola categoria dei giovani smanettoni, ma anche in misura non trascurabile alla fascia di popolazione che conta per le decisioni di acquisto.

Un'azienda che intendeva cimentarsi con l'indagine di questi contenuti, per esempio per valutare la reputazione del proprio brand o per verificare l'efficacia di una campagna pubblicitaria, doveva fin'ora affidare il compito a qualcuno armato di buona volontà che, molto pragmaticamente, inserisse nei motori di ricerca parole chiave con la speranza che i risultati avessero un minimo di pertinenza. Ora si può incaricare del lavoro BuzzMetrics, un servizio di Nielsen Online che arriva sul mercato italiano dopo aver maturato 10 anni di esperienza su quello americano. Dal 2007 è presente anche nel regno Unito e in Germania e nel corso del 2009 sarà disponibile anche in Cina e Giappone.

Come funziona BuzzMetrics? Partendo dai dati destrutturati dei consumer generated media che emergono dal Web a seguito di una ricerca, effettua un'analisi che porta come risultato finale alla comprensione del buzz secondo varie direttrici: la quantità di contenuti presenti su un soggetto, i luoghi dove se ne parla, il tenore del commento (se positivo o negativo), la credibilità di chi ha scritto il messaggio. Dal lavoro dovrebbero emergere report facilmente fruibili per decisioni di business.
A far funzionare il servizio concorre ovviamente la tecnologia, ma dove questa non può arrivare subentra il fattore umano degli esperti di Nielsen Online che rifiniscono i risultati dell'analisi: per esempio, eliminando ulteriori dati non pertinenti o strutturando i motivi che stanno alla base dei commenti negativi o positivi. «BuzzMetrics offre una prospettiva nuova nelle ricerche di mercato: non più questionari ma l'ascolto diretto dei consumatori online, oltretutto su un campione numericamente molto significatico» ha commentato Luca Bordin, managing director Italia Nielsen Online.
Attualmente BuzzMetrics ha la lacuna di non considerare tra le fonti i siti di social networking come Facebook, mentre nell'indagine sono compresi gli oltre 103 milioni di blog, i 100mila forum e tutti i newsgroup identificabili. Ma Nielsen promette che i lavori sono in corso e che presto la lacuna sarà colmata.
.-


SESSO E ZODIACO

Conosci la personalita' di
ogni segno zodiacale
per capire la sua

SENSUALITA'


.



















LEGGI ANCHE




. Bookmark and Share
. .

 Ecco la Pagina dei PIANETI 

del Nostro Sistema Solare 




.


. Bookmark and Share .

1 commento:

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari