mercoledì 4 maggio 2011

Facebook e lo spam su Bin Laden come proteggersi dal virus ...


Facebook e lo spam su Bin Laden come proteggersi dal virus... ECCO LA SOLUZIONE

Un finto video sull'esecuzione di Osama è in circolazione sul social network. Ecco come riconoscerlo e evitare il contagio:    sono già migliaia gli utenti rimasti scottati da un nuovo virus che si sta diffondendo su Facebook, facendo leva sulla curiosità... della gente di sapere sempre di più sulla morte di Bin Laden. "Questo video è davvero scioccante" è la descrizione del virus, che appare come un normale link video. Ma che se riesce ad attecchire - c'è un procedimento da seguire perché questo avvenga, o meglio da non seguire - produce spam a tutti i livelli dalla propria utenza Facebook. Scrive in bacheca, apre finestre di chat, e si diffonde sulle bacheche di contatti dell'utente. Ci sono diverse varianti del messaggio di adescamento, tra cui "Il video dell esecuzione di bin Laden!", "Guarda cosa fanno questi soldati ad Osama!" e varianti, anche in lingua inglese Per riconoscere che si tratta di un virus è sufficiente tenere a mente che non esiste alcun video dell'uccisione di Osama e ogni link del genere deve ritenersi sospetto.  La prima cosa da fare è non cliccare o condividere il video, ma puntare sulla "x" che serve a nascondere il post e segnalarlo come spam. Se si clicca sul link, si arriva ad una pagina che chiede di copiare e incollare del codice nella barra di navigazione del browser, operazione che va assolutamente evitata perché attiva l'infezione. Attenzione perché il virus si diffonde anche sotto forma di falsa chat da un vero contatto dell'utente. Il meccanismo è lo stesso, e la miglior difesa è evitare di cliccare e chiudere le finestre di conversazione fasulle. 


-


.

Nessun commento:

Posta un commento

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari