loading...

giovedì 12 aprile 2012

social network per la ricerca di candidati



E se il nostro futuro capo stesse cercando proprio il nostro profilo? Il 22% dei responsabili delle assunzioni dichiara di utilizzare i siti di social networking per la ricerca di candidati, una percentuale ben superiore rispetto all'11% del 2006. Questo è il risultato di un'inchiesta su scala nazionale condotta da CareerBuilder.com su oltre 3.100 datori di lavoro. Un ulteriore 9% dichiara di non utilizzare in questo momento siti di social networking per cercare candidati, ma che probabilmente inizierà a farlo.
Circa un terzo (il 34%) dei selezionatori che hanno cercato candidati tramite i profili disponibili sui siti di social networking, afferma che i contenuti trovati hanno portato a escludere il candidato dal percorso di selezione. Tra i principali motivi di preoccupazione che hanno portato i selezionatori a scartare candidati non adeguati figurano i seguenti:

  • il candidato ammetteva di fare uso di alcool o di droghe (41%)

  • il candidato aveva pubblicato foto o informazioni provocatorie o inopportune (40%)

  • il candidato presentava scarse capacità di comunicazione (29%)

  • il candidato parlava male dell'azienda per cui aveva lavorato o dei vecchi colleghi di lavoro (28%)

  • il candidato aveva mentito riguardo alle proprie qualifiche (27%)

  • il candidato esprimeva commenti discriminatori riguardo a razza, sesso, religione, ecc. (22%)

  • il nome utente utilizzato dal candidato non era professionale (22%)

  • il candidato condivideva informazioni confidenziali sui precedenti datori di lavoro (19%)

D'altra parte, i profili presenti sui siti di social networking possono offrire a chi è in cerca di occupazione un vantaggio rispetto alla concorrenza. Il 24% dei responsabili delle assunzioni che hanno cercato i candidati sui siti di social networking dichiara di aver trovato contenuti tali da confermare la propria decisione di assumere un particolare candidato. Tra i fattori principali che influenzano le decisioni di assunzione, troviamo i seguenti:

  • le qualifiche del candidato lo rendevano adatto al lavoro (48%)

  • il candidato presentava ottime doti comunicative (43%)

  • il candidato si adattava perfettamente alla cultura dell'azienda (40%)

  • il sito del candidato comunicava un'immagine professionale (36%)

  • altri utenti pubblicavano referenze positive sul candidato (31%)

  • il candidato mostrava un'ampia gamma di interessi (30%)

  • il candidato aveva ricevuto diversi premi e riconoscimenti (29%)

  • il profilo del candidato era creativo (24%)

"I  manager delle risorse umane utilizzano internet in maniera sempre più frequente e approfondita per avere una visione più completa dei candidati in termini di capacità, successi e idoneità all'azienda" spiega Rosemary Haefner, Vicepresidente delle risorse umane di CareerBuilder.com. "Di conseguenza, un numero sempre maggiore di candidati cerca di rendere il proprio profilo pubblicato sui siti di social networking più appetibile per i datori di lavoro . Il 16% dei lavoratori che disponevano di pagine su siti di social networking ha dichiarato di aver modificato il contenuto del proprio profilo per comunicare un'immagine più professionale ai potenziali datori di lavoro".
Haefner suggerisce alcuni accorgimenti per mettere in luce il proprio profilo online:

  1. Eliminate informazioni poco chiare o ambigue. Prima di iniziare a cercare lavoro, assicuratevi di rimuovere foto, contenuti e collegamenti che possano comunicare messaggi sbagliati a un potenziale datore di lavoro.

  2. Aggiornate regolarmente il vostro profilo. Assicuratevi di includere un elenco dei vostri successi personali, nel mondo del lavoro e in quello privato.

  3. Monitorate i commenti. Poiché non è possibile controllare ciò che dicono gli altri utenti riguardo al vostro sito, meglio bloccare i commenti.

  4. Aderite ai gruppi in modo selettivo. Anche se aderire a un gruppo con un nome originale o divertente può sembrare innocuo, una scelta del tipo "I mostri siamo noi!" potrebbe non dare una buona impressione a un manager in cerca di candidati. Inoltre, selezionate accuratamente gli utenti che desiderate accettare come "amici".

  5. Siate discreti. Rendete privato il vostro profilo, in modo da consentirne la visualizzazione solo agli utenti desiderati.
 CareerBuilder.it

 . CikCiak .

Nessun commento:

Posta un commento

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari