venerdì 17 settembre 2010

Attacco ad Avaaz.org




Un gigante mediatico ha lanciato un attacco ad Avaaz dopo che ci siamo mobilitati contro favori elargiti dal governo canadese a un nuovo network tv di propaganda di estrema destra. Hanno minacciato di farci causa se non cancelleremo la nostra campagna entro 24 ore. Dimostriamo che le loro tattiche si ritorceranno contro loro stessi, e doniamo per dare la risposta che si meritano e per tenere viva la battaglia contro media a braccetto coi potenti in tutto il mondo:
Avaaz è stata presa di mira da un magnate dei media.

Un numero enorme di membri canadesi di Avaaz si sono recentemente mobilitati contro favori elargiti dal governo a un nuovo network tv di propaganda della destra radicale, diretto dall'ex consulente del Primo ministro. L'impero mediatico che si cela dietro quel network ha attaccato la nostra comunità con una serie di calunnie sui suoi giornali, e ha ammesso di essere a conoscenza di un sabotaggio criminale nei confronti della nostra petizione. Ora il magnate ha minacciato di fare causa ad Avaaz se non cancelleremo la nostra campagna entro 24 ore!

Questo è il modo in cui il potere delle grandi aziende silenzia la voce dei cittadini. Ma Avaaz è una comunità di quasi 6 milioni di persone, e insieme siamo molto più forti di qualunque prepotente che risponde agli ordini aziendali.

I media a braccetto coi potenti e la loro combinazione incestuosa con politici privi di scrupoli e informazione di parte è un pericolo crescente insediatosi nelle democrazie di molti paesi, dall'Italia agli Stati Uniti, fino all'Australia. Prendiamo una posizione forte, e dimostriamo che le loro tattiche intimidatorie si ritorceranno contro loro stessi. Ci hanno dato un ultimatum di 24 ore: facciamo una donazione per dare loro la risposta che si meritano e per tenere viva la battaglia contro i media a braccetto coi potenti in giro per il mondo:

https://secure.avaaz.org/it/stand_up_to_crony_media/?vl

La democrazia è in marcia in tutto il mondo, ma interessi antidemocratici hanno organizzato un contrattacco: i media a braccetto coi potenti. Quando un leader politico è alleato con un enorme impero mediatico, diventa difficile batterlo alle elezioni.

In Italia il Primo ministro Berlusconi controlla oltre l'80% dei canali televisivi generalisti, e ha partecipazioni di maggioranza nei principali quotidiani, riviste e pubblicazioni. Negli Stati Uniti, Regno Unito e Australia, il mega magnate Rupert Murdoch sfrutta il suo impero per ottenere accordi di comodo dai politici, dando loro in cambio la rielezione per il mandato successivo. La sua infame Fox News è il più grande network di informazione tv via cavo negli Stati Uniti. Dopo che il Presidente Obama ha disdegnato Murdoch e boicottato il suo network propagandistico, Fox News ha prodotto il movimento di estrema destra Tea Party e dotato l'odio e il razzismo di una piattaforma tv, additando Obama come un terrorista che odia i bianchi.

Molti di questi sfoghi stanno promuovendo idee che avvelenano i cuori delle persone e polarizzano il nostro mondo, mettendo in serio pericolo la democrazia e la pace. Il Canada è l'ultimo campo di battaglia in ordine di tempo - trasformiamolo nella battaglia in cui il potere dei cittadini ribalta l'idea sui media a braccetto coi potenti. Abbiamo 24 ore per vincere questa sfida: clicca sotto per fare una donazione
!

https://secure.avaaz.org/it/stand_up_to_crony_media/?vl

Parte della scommessa del movimento di Avaaz è la nostra capacità di lavorare su argomenti che tagliano trasversalmente tutti gli altri. Il sovvertimento della democrazia messo in atto da aziende mediatiche potenti e dai loro alleati politici è un pericolo per tutto ciò che ci sta a cuore: dal cambiamento climatico, alla povertà, ai diritti umani. Con la sua voce globale, Avaaz potrebbe essere una fra le poche organizzazioni che possono combattere questa minaccia alla democrazia. Ci hanno dato 24 ore per vincere questa sfida: dimostriamoci all'altezza.

Con speranza,

Ricken, Luis, Iain, Emma, Alice, Ben, Giulia, Alex e tutto il team di Avaaz.


Più informazioni sull'argomento sotto:

Globe and Mail, "Stephen Harper si muoverà contro la Commssione canadese per le comunicazioni radio e tv?" (in inglese): http://www.theglobeandmail.com/news/politics/lawrence-martin/is-stephen-harper-set-to-move-against-the-crtc/article1677632/

BBC, "Profilo di Silvio Berlusconi" (in inglese): http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/3034600.stm

Il Giornale, “La BBC in guerra contro Sky: "Murdoch è troppo potenteâ€:http://www.ilgiornale.it/esteri/la_bbc_guerra_contro_sky_murdoch_e_troppo_potente/29-08-2010/articolo-id=469770-page=0-comments=1

Il Sole 24 Ore, "La sfida dei Tea Party, con Glenn Beck (Fox News) e Sarah Palin": http://www.ilsole24ore.org/art/notizie/2010-08-28/washington-sfida-party-124404.shtml

Sostieni il nostro lavoro!Avaaz.org è un’organizzazione no-profit indipendente che non riceve finanziamenti da governi o grandi imprese, quindi la tua donazione è di fondamentale importanza per il nostro lavoro. -- clicca qui per fare una donazione.


CHI SIAMOAvaaz.org è un'organizzazione no-profit e indipendente con 5,5 milioni di membri di tutto il mondo, che lavora con campagne di sensibilizzazione in modo che le opinioni e i valori dei popoli del mondo abbiano un impatto sulle decisioni globali. (Avaaz significa "voce" in molte lingue.) Avaaz non riceve fondi da governi o aziende ed è composta da un team internazionale di persone sparse tra Londra, Rio de Janeiro, New York, Parigi, Washington e Ginevra. +1 888 922 8229



Non dimenticare di andare a vedere le nostre pagine: Facebook, Myspace e Bebo.


.
. -


.

Nessun commento:

Posta un commento

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari