loading...

giovedì 26 febbraio 2009

Musica legale, mp3, e-books


Per quanto riguarda la possibilità di scaricare legalmente musica dal web, è doverosa una visita al sito tutto italiano http://www.downlovers.it
Una volta effettuata la registrazione, è possibile scaricare migliaia di album musicali, anche recentissimi. Prima di ogni brano, vi verrà proposto un video pubblicitario di ca. 35 secondi. Durante questo tempo il brano comincerà a scaricarsi. La pubblicità è quella che rende possibile l’esistenza di questo sito, in quanto i diritti d’autore vengono pagati alle case discografiche tramite gli introiti pubblicitari.
Una buona parte dei brani ha la protezione DRM (Digital Rights Management) che stabilisce il limite del numero di dispositivi o tipi di dispositivi sui quali quei file musicali possono essere riprodotti e può rendere impossibile la copia privata. Tanti albums, però, vengono già proposti in formato MP3 (sono proposti con la scritta MP3 – DRM free). In questo caso non ci sono limiti di utilizzo, si possono spostare i files su lettori MP3 o su altri pc.

In http://uplovers.downlovers.it le nostrane ugole d’oro ed i musicisti in pectore possono caricare la propria musica per renderla ascoltabile in streaming o scaricabile da altri utenti, i quali possono anche recensire e votare i brani. Al numero di download per ogni artista sono anche legati vari concorsi per chi ha proposto la propria musica.

Un altro sito che propone migliaia di album di ottima qualità (ma qua gli artisti sono tutti sconosciuti) è http://www.jamendo.com/it/

I brani sono proposti con le licenze Creative Commons. Esse offrono, gratuitamente, sei diverse articolazioni dei diritti d'autore per artisti, giornalisti, docenti, istituzioni e, in genere, creatori che desiderino condividere le loro opere secondo il modello "alcuni diritti riservati". Per sapere di più di questa organizzazione no – profit che crede nella libera circolazione dei saperi potete visitare il sito http://www.creativecommons.it

Tornando a Jamendo, il catalogo è amplissimo e comprende quasi tutti i generi musicali.
E’ anche possibile creare i propri widgets o trovarne di predefiniti al link http://www.jamendo.com/it/widgets/create

I widgets sono quelle piccole applicazioni che arricchiscono i blog ed i siti web con strumenti quali calendari, orologi, ultime notizie etc.

Se siete dei lettori accaniti e musicofili di palato fine, troverete di che divertirvi sul sito http://www.liberliber.it/home/index.php
Il cuore di Liber Liber è il progetto Manuzio che “ha l'ambizione di concretizzare un nobile ideale: la cultura a disposizione di tutti. Come? Capolavori della letteratura, manuali, tesi di laurea, riviste e altri documenti in formato elettronico disponibili sempre, in tutto il mondo, a costo zero e con accorgimenti tecnici tali da garantirne la fruibilità anche a non vedenti e altri portatori di handicap.”

In effetti, vi sono decine di libri parlati, centinaia di opere di musica classica, in formato MP3, suonate da ottime orchestre (ovviamente un po’ datate negli anni, sempre per questioni di diritto d’autore…) e migliaia di libri in formato e-book di classici italiani e stranieri.

Da http://www.deezer.com/#home è possibile ascoltare musica di tutti i tipi in streaming e vedere i relativi video. Non è possibile scaricare la musica, ma se lo desiderate fare verrete reindirizzati a siti nei quali è possibile acquistare il brano.
Funzioni analoghe hanno anche http://www.myflashfetish.com (anche qui potrete creare delle playlist di musica e video ed inserire nel blog degli Ipod virtuali nel dorso), http://www.singingfool.com e http://www.dizzler.com

Per concludere, vale la pena dare un’occhiata ad un progetto che è ancora in divenire ma che promette molto bene. All’indirizzo http://www.europeana.eu/portal/ è possibile collegarsi a 2 milioni di oggetti digitali:
• Immagini - dipinti, disegni, mappe, foto e immagini di oggetti museali
• Testi - libri, giornali, lettere, diari e documenti d'archivio
• Suoni - musica e parole da cilindri, nastri, dischi e trasmissioni radiofoniche
• Video - film, notiziari e trasmissioni televisive

custoditi da

• musei e gallerie
• archivi
• biblioteche
• collezioni audiovisive

di tutta Europa.

Europeana versione 1.0 è in fase di sviluppo (beta) e verrà lanciata nel 2010 con collegamenti a oltre 6 milioni di oggetti digitali. Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea e dagli Stati membri dell’U.E.
Cercando, per esempio, nel motore di ricerca di Europeana il pittore Van Gogh, si ottengono in ritorno 330 risultati, dei quali 35 sono testi, 283 immagini, 12 video e nessun suono.
Generalmente si possono trovare libri da sfogliare, foto, interviste e di tutto un po’. Il motore di ricerca non è ancora perfetto e le organizzazioni che hanno fornito materiale sono centinaia in tutta Europa ma pur sempre una minima parte di quelle disponibili. Ciononostante pensare che, nel 2010, sarà a portata di click una buona parte delle risorse culturali europee costituisce un grande passo in avanti verso una cultura più diffusa ed accessibile.
.
-


.

Nessun commento:

Posta un commento

Sono Webmaster Freelance http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sosteniamo Mundimago

Segui RIFLESSI da Facebook

Segui RIFLESSI da Facebook
Siamo anche qui

Seguici da FACEBOOK

Seguici da FACEBOOK
siamo anche qui

Post più popolari